Oltre il destino

Frasi in cui si alternano d’identità vuoti e silenzi

alle troppe parole che spesso confondono il senso

passi così in fretta e non ti accorgi più

di come il domani ancora mi fa un po’ paura

attimi in cui sei tanto sola

cercami se ti va, senza giustificare

ogni tuo gesto ogni stupida parola pesa già

come dell’acqua in faccia, oltre il destino vai,

strappa quel po’ di noi che resta appeso al cielo

portami ovunque vuoi

luci che ti abbagliano d’intensità

che si confondono oltre il silenzio

passi così in fretta e non ti accorgi più

di come domani tu non avrai più paura

attimi in cui sei tanto sola

cercami se ti va, senza considerare

ogni tuo gesto ogni stupida parola brucia già

come del sale in faccia, oltre l’assurdo vai

strappa quel po’ di noi che resta appeso a un filo

che resta appeso a me

stringimi più che puoi

oltre il destino andrò chiedendo al cielo ancora un po’ di noi

per gli attimi in cui, sei tanto sola

cercami se ti va, senza giustificare

ogni tuo gesto ogni stupida parola pesa già

come dell’acqua in faccia che il sole asciugherà

strappa quel po’ di noi che resta appeso al cielo

oltre il destino

portami con te

oltre il destino