In questo giorno bellissimo

Ho fatto questa strada

solo Dio sa quante volte

con il sole, con la pioggia, con le luci della notte

l’asfalto asciuga ancora le pozzanghere di fango

le buche sono da evitare

si sciolgono chilometri e volano le case

mi fermo ad ogni incrocio cercando un po’ di pace

la chiesa è sempre uguale, la piazza sempre a destra

ma noi cambiamo in fretta e il mondo non ci aspetta

poi l’orologio gira forte in testa

non mi va

in questo giorno bellissimo

di perdere un attimo

non mi va

di far finta che questo mondo sia una carta scritta

da un poeta anni fa

e chi lo sa

la musica mi ha salvato

solo Dio sa quante volte

da facili abitudini, dalla cattiva sorte

la storia è sempre uguale, le parole son diverse

le buche da evitare, le stesse

poi l’orologio gira forte in testa

non mi va

in questo giorno bellissimo

di perdere un attimo

non mi va

di far finta che questo mondo sia una carta scritta

da un poeta anni fa

e luce fu sui monti, vulcani, deserti,

le grandi pianure, le foreste, il mare, il cielo,

il sole, la luna, le stelle, i colori dei fiori, l’uomo, la donna,

i nomi delle cose, le case, i palazzi, piccoli paesi e grandi metropoli

fatte di quartieri, autostrade affollate da grandi religioni

l’inizio, la fine

non mi va

in questo giorno bellissimo

di perdere un attimo

non mi va

di far finta che questo mondo sia una carta scritta

da un poeta anni fa

e chi lo sa